Sono solo storie

...Forse queste son solo immagini, illusioni, racconti o metafore.
Echi che giungono da ogni tempo e colti al volo.
O forse no.

08 settembre, 2017

FAR AWAY (FROM YOU)



Giornata odiosa.

Di quelle che nemmeno il sole chiaro di inizio settembre, la lentezza del centro di Roma e la bellezza nel guidare piano ti riescono a curare.

La testa va, per i fatti suoi...tic tac tic tac tic tac.

Nessuna sosta.

Questo pensiero lo sto covando da troppo. Si è insinuato in un secondo di malinconia e poi si è annidato, crescendo fino a diventare Enorme.

Un seme di infelicità.

Da cui sono nate le radici della sconfitta e del dolore che ora mi attanagliano, mi stringono forte e non mi fanno respirare.

[Come si cura un'ossessione?]

Ma la cosa peggiore è che non so più se le mie sono paure o premonizioni nate dall'istinto salvifico di protezione che ognuno ha in sé, in maniera più o meno sviluppata.

Ho paura di farmi male. Ancora e ancora.

Tutto sommato sono la stessa di 15 anni fa, quando mi sentivo dire: "conquisteresti il mondo se non avessi così tanta paura di soffrire".

Ma io non voglio stare male. Non voglio che mi si spezzi di nuovo il cuore.

E poi non voglio "fallire" ancora, nel tentativo di raggiungere quell'Amore che, per me, sia il Coltello.

Quante parole per un solo inizio. Quante cose che non ti posso dire, per evitare che le mie debolezze si trasformino nell'arma con cui mi ferirai.

E' ovvio che queste non sono le condizioni su cui possa nascere nulla di positivo.

Come faccio a curarmi?

In che misura ho attratto esattamente questo dolore, fino a farlo accadere?

Mi sto proteggendo o sto facendo accadere quello che non vorrei?

Portatemi un po' di Vento.